La strana cura per il blocco dello scrittore di Victor Hugo

e altre cose che non sapete su di lui

0

L’autore francese Victor Hugo è conosciuto soprattutto per i suoi scritti romantici, con il suo primo romanzo Il gobbo di Notre Dame che cementa il suo posto d’onore nel panorama letterario. Secondo alcune fonti però Hugo non era un genio letterario e potrebbe essere facilmente ricordato come politico, una persona in esilio o un santo.

Ho trovato un articolo curioso e divertente pubblicato sul Telegraph online e volevo condividerlo con voi. Come dimostra la sua storia animata su Google i talenti di Hugo erano molti e i suoi metodi eccentrici, ma qui ci sono alcuni fatti meno noti su Victor Hugo e su come ha creato Jean Valjean.

Ha trascorso decenni su Les Miserables

Hugo prima aveva l’idea di un romanzo che esplorasse l’ingiustizia e la miseria sociale negli anni ’30. Nonostante questa genesi precoce, un anno dopo la pubblicazione de Il gobbo di Notre Dame, Les Miserables non è stato finito fino al 1862. Si pensa che il lavoro abbia impegnato Hugo per ben 17 anni.

La storia animata di Victor Hugo su Google

Un modo unico per curare il blocco dello scrittore

Quando Hugo aveva un blocco mentale e non riusciva a pensare a quali parole dovesse seguire quando metteva la penna sul foglio, il famoso autore aveva un inusuale trucco. Si toglieva i vestiti e li consegnava al suo valet prima di chiudersi in una stanza con solo una penna e fogli di carta. Alcuni hanno ipotizzato che Hugo indossasse una coperta, ma altri credono che scrivesse completamente nudo.

Il romanzo più lungo

Les Miserables è uno dei romanzi più lunghi mai scritti. Si trova al numero 20 nell’elenco dei romanzi più lunghi con 655.478 parole. La versione West End del libro è stato il più lungo musical in esecuzione nel West End.

Il Gobbo di Notre Dame della Disney

Ufficialmente un santo

Hugo è diventato un santo quattro decenni dopo la sua morte per una religione vietnamita che fonde il buddismo, il taoismo, il cristianesimo, l’Islam e altri. Il movimento religioso di Cao Dai è stato fondato nel 1926 con Hugo come uno dei suoi primi santi. Altri personaggi di questo popolo Santo sono Buddha, Gesù, Muhammad, Giovanna D’Arco, Giulio Cesare e Confucio.

Una notte di nozze divertente

Hugo ha affermato di aver avuto rapporti sessuali con sua moglie,  Adele Foucher, nove volte nella loro notte di nozze. Secondo quanto riferito, la Foucher perse il suo gusto per il rapporto dopo quella prima notte e si rifiutò di ripetere il sesso una volta che avevano avuto il loro quinto figlio. La coppia si sposò nel 1822 quando avevano entrambi 20 anni e rimasero insieme per 46 anni fino alla morte di Foucher nel 1868. Hugo aveva una miriade di amanti e fu famoso per la sua promiscuità.

Les Miserables

Il suo compleanno ha attirato una grande folla

L’80° compleanno di Hugo, celebrato nel 79° compleanno, “quando è entrato nel suo 80° anno”, ha attirato una delle folle più grandi in una sfilata della storia francese. Migliaia di milioni di persone passavano davanti a casa di Hugo dove si era seduto all’aperto nel freddo con i nipoti. Si dice che un gruppo di 5.000 musicisti abbia eseguito l’inno nazionale francese per lui.

Il governo ha ignorato la sua richiesta per il funerale da povero

Seguendo la popolarità del compleanno, la sfilata funebre di Hugo dopo qualche anno è stata così lunga che ci sono volute sei ore per completare la cerimonia. Il suo corpo è stato posto sotto l’Arco Di Trionfo e un flusso di 2 milioni di persone è venuto a salutarlo, a piedi dall’arco al Pantheon, dove è stato sepolto. Prima della sua morte Hugo ha chiesto un funerale da povero, ma condivide una cripta al Pantheon con Alexandre Dumas e Emile Zola.

In esilio dopo la rivoluzione di Napoleone

Dopo la rivoluzione francese e la vittoria di Napoleone nel 1851, Hugo si dichiarò un nemico della Francia ed entrò in un esilio auto-imposto. Si trasferì a Bruxelles poi a Jersey e Guernsey prima di tornare in Francia nel 1870. Quando la moglie Foucher è morta nel 1868, Hugo non è riuscito ad essere al funerale perché era in esilio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: