Woody Harrelson, 10 motivi per amare un talento tra humour e follia

Hollywood non potrebbe fare a meno di lui, e nemmeno io!

0

Woody Harrelson è passato dal piccolo schermo ai ruoli di blockbuster e ha fatto praticamente tutto quello che c’è nel mezzo. L’attore nativo del Texas è molto apprezzato per il suo talento originale, l’umorismo e il suo comportamento disinvolto ed irresistibile. Hollywood è piena di attori cosiddetti “di supporto” che sono indispensabili e spesso anche molto più bravi di alcune star protagoniste. Basti pensare a Stanley Tucci, Joan Cusack e tanti altri.

Dal franchising di Hunger Games alla serie tv True Detective di HBO, abbiamo visto Woody Harrelson molto spesso negli ultimi anni tra grande e piccolo schermo! Io adoro il suo lavoro e voglio condividere alcuni motivi per cui secondo me è un attore da Oscar di cui non si può fare a meno.

1. Si è autoproclamato un “happy hippie”

Premiato con quattro Golden Globe e due nomination all’Oscar, Harrelson conquista per la sua solarità e simpatia. È vegano e vive a tempo pieno alle Hawaii come il collega Pierce Brosnan, quindi facile capire come mai sia sempre di buon umore e rilassato. Si impegna a vivere la vita come un hippie felice. Ha scambiato lo stile di vita di Los Angeles per la Costa Rica prima di scegliere Maui come luogo di residenza per la sua famiglia.

Woody Harrelson in True Detective

2. Un attore versatile

I suoi personaggi non mi hanno mai deluso, devo ammetterlo. Il suo ruolo di rottura è stato nel 1985 con Cheers quando aveva appena 24 anni e interpretava il barista Woody Boyd. Altri ruoli notevoli sono Billy Hoyle nel film Chi non salta bianco è, il giocatore di bowling Roy Munson nella commedia Kingpin e il serial killer Mickey Knox in Assassini Nati. L’elenco continua e anche tra i suoi più recenti ci sono ruoli memorabili come il detective Martin Hart protagonista del dramma criminale HBO True Detective e Haymitch Abernathy nella serie di film Hunger Games.

3. Un grande viaggiatore

Woody Harrelson adora viaggiare come me. Ama esplorare la vita fuori dalla prigione della quotidianità e  nel 1991 è andato in Kenya dove ha vissuto in una tenda alla periferia di Nairobi per diverse settimane per “allontanarsi da tutto”. Beh, a volte abbiamo tutti bisogno di una pausa, ma forse io sceglierei posti un po’ più comodi!

4. È un uomo di famiglia

Woody Harrelson è sempre circondato da ragazze a quanto riferiscono i tabloid, ma in realtà sta con sua moglie Laura Louie da quando l’ha incontrata sul set di “Cheers” quasi tre decenni fa. I due avventurieri condividono insieme tre figlie, Denni Montana, 24, Zoe Giordano, 21 e Makani Ravello, 10.

Woody Harrelson in Hunger Games

5. Ha superato molte difficoltà

Spesso uno pensa superficialmente che una persona solare e allegra abbia avuto una vita facile, ma non è così. Harrelson per esempio ha avuto un’infanzia difficile, con il padre Charles condannato per aver ucciso due persone e sospettato di più omicidi. Alla fine è morto con la pena di morte, e Woody ha parlato di questo con The Guardian: “Credo che i miei genitori si siano separati quando avevo 7 anni. Ma mio padre era andato in prigione molto prima di quello. E’ stato lì tutto il tempo”. Quindi immaginate la forza di riprendersi da questo trauma e diventare il personaggio ironico e positivo che tutti conosciamo.

6. Un irresistibile burlone

Oltre ad essere un hippie felice, Woody Harrelson ha anche un senso dell’umorismo molto particolare. Può sembrare una contraddizione ma per Woody tutto è fatto in nome del divertimento! L’attore ha fatto divertire i suoi colleghi come Liam Hemsworth durante le riprese di “The Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 2 e ha detto a The Independent: “Io sono uno di quei ragazzi a cui piace far ridere la gente. Faccio uno scherzo al giorno”. 

7. Migliore Amico di Jennifer Lawrence

Jennifer Lawrence ha detto a Vanity Fair che “Woody Harrelson è uno dei miei più cari amici in tutto il mondo“. E Woody ha risposto: “Jennifer non ha nemmeno una traccia di arroganza. Non si è montata la testa e non crede di essere qualcosa che non è, ma è genuina e vera”.

Woody Harrelson e Juliette Lewis in Assassini Nati

8. Era in una band chiamata Manly Moondog and the Three Kool Kats

Ho sempre avuto un debole per i musicisti. Non ci sono molte informazioni sul web circa la vecchia banda musicale di cui faceva parte Woody Harrelson, ma è esistita ai tempi di “Cheers” e qui sotto potete vedere un video di una loro performance.

Conoscendo un po’ Woody Harrelson, ha senso che la sua band si chiamasse Manly Moondog and Three Kool Kats,  un po’ psichedelico, allegramente ambiguo e super chill.

9. Attivista

Anche se non è più appassionato di metodi di guarigione a base di erbe, l’attore ha rivelato nel marzo 2017 che ha smesso di fumare. Woody Harrelson è un attivista per la riforma della droga, e sostiene la legalizzazione della marijuana e della canapa. È vegano per ragioni etiche e anche un promotore attivo di UNICEF, PETA e la Croce Rossa.

10. Un campione della buona causa

Woody Harrelson ha seguito lo spettacolo di Stephen Colbert per promuovere il suo film The Messenger nel 2012 e ha finito per rasarsi la testa per mostrare solidarietà con le truppe in Iraq. Stephen, un enorme sostenitore delle truppe, ha chiesto a Woody se poteva andare calvo per dimostrare il suo sostegno ai loro uomini e donne combattenti e Woody lo ha fatto felicemente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: